Etna

L’ Etna non è un semplice punto geografico :latitudine: 37° 44’ Nord-longitudine:15° 00’ Est.

L’Etna è un quadro d’autore mutevole, ma la sua mutazione può essere mortale.

L’Etna è un compagno dell’esistenza e nell’esistenza di un popolo.

L’Etna è la “Muntagna”, un animale che respira, un animale che possiede un bagliore nell’anima, un animale che rantola, dal quale ci si aspetta di scoprire e di vedere, il più tardi possibile, la sua anima.

L’Etna possiede uno spazio entro il quale il fuoco si conserva prima di bruciare tutto con il suo fiume di magma e di cenere. Un’invasione di spazi che infiammano ogni cosa, ricordi e affetti, sentimenti e percezioni.

Cenere su cenere, accumulata nelle stanze della “Muntagna”.

Magma e carbone e cenere.
Magma soffocato e rantolante, magma in affanno e sofferente.

Dolori e rimpianti soffocati dal magma, sentimenti asfissiati dalla natura che muta.

Un silenzioso e inarrestabile cammino che travolge l’esistenza del passato.