Nuvole

Se a volte non ci regaliamo il silenzio, non possiamo leggerci dentro, né possiamo conoscerci.

Non sto suggerendo solo di ridurre il livello di rumore, ma anche di telefonare meno, di mandare meno messaggi, di ridurre del 70 per cento il tempo che si passa su internet, di evitare i tg e di non frequentare persone che saltellano con la mente di qua e di là come uno scimpanzé sotto metadone.

Per quanto riguarda la nostra mente scimmiesca, si deve vedere se si riesce a farla riposare per un po’ in un posto tranquillo, restando a guardare le nuvole che passano.

Nuvole.
Non si possono fermare le nuvole.
Guardare le nuvole è un arte, ci vuole impegno e notevoli capacità.

Occorre svuotare la mente dalla zavorra di pensieri petulanti e indigesti, e mettersi comodi.

Bisogna solo ed unicamente volersi bene per graziarsi di momenti naturali, ormai divenuti inconsueti.