Rose rosse

Per vedere una rosa non occorre sognare.

Uno dei pochi fiori che sono delicati nel bocciolo e spinosi per tutto il resto.
Il simbolismo di una rosa è essenzialmente identificato in una rosa rossa.

Il rosso è un colore femminile, è il colore dei sentimenti, della passione. E’ associato alla carnalità, all’energia, alla vitalità, al furore, all’impeto. E’ anche il colore del peccato, nell’ambito cristiano, il colore del demonio. E’ anche eccitante, è l’idea del calore.

La rosa rossa raccoglie significati variabili e specifici, e via via si adatta alle dinamiche di ogni epoca.

Una rosa rossa può essere declinata in modi molto differenti, ma è soprattutto simbolo della bellezza e dell’amore terreno. Ma nello stesso tempo può assumere connotati di purezza.

La bellezza di una rosa rossa, di cui è decretata la superiorità su ogni altra pianta, ci spinge ad accostare, sia a livello emotivo che concettuale, due immagini della nostra quotidianità: due immagini che si confondono nel colore dell’alba e nel colore del tramonto.

Una rosa rossa, oltre a non essere un fiore comune, cessa di essere solo oggetto per diventare pura idea.

Un sentimento.